giovedì 30 ottobre 2014

Acqua: Tamburrino, "Nessun costo per i Comuni dallo scioglimento dell'Isi"

"La scioglimento dell'Isi non comportera' nessun costo per i Comuni ma, al contrario, solo economie". E' quanto dichiara in una nota il sindaco di Montenerodomo, Antonio Tamburrino, esponente del Pd chietino, a proposito dello scioglimento della societa' proprietaria delle infrastrutture dell' acqua nel comprensorio frentano, l'Isi. "Nel corso dell'ultima assemblea della Sasi e' stata presentata dal presidente Scutti una bozza di fusione, cosi' come previsto dall'ordine del giorno, tra le societa' Isi e Sasi - spiega Tamburrino nella nota - la proposta e' stata superata da una disamina approfondita dai presidenti di Isi e Sasi che hanno concordato, alla presenza dei sindaci, di procedere allo scioglimento dell' Isi quale soluzione ottimale e affatto onerosa per i Comuni" , sottolinea il sindaco del Partito Democratico. "La proposta di scioglimento e' stata infatti votata all'unanimita' dai sindaci che hanno avuto da Scutti l'assicurazione che i costi conseguenti sarebbero stati a totale carico della Sasi mediante una transazione che regolera' le pendenze in essere tra le due societa' - aggiunge il sindaco - si conclude bene una vicenda complessa che non comportera' alcun onere per i comuni ne' aumento di tariffe per i cittadini. Questa e' un'applicazione reale e responsabile di spending review messa in atto dai sindaci che sono i protagonisti di una societa' e di una gestione di cui essere fieri", conclude l'esponente del Partito Democratico.

Ospedale Atessa, scongiurata la chiusura del week surgery

"E' stata scongiurata la paventata chiusura del week surgery dell'ospedale di Atessa". A comunicarlo e' il Presidente della Commissione Sanita' del Consiglio regionale Mario Olivieri (Abruzzo Civico), dopo l'audizione del direttore generale della Asl di Chieti Francesco Zavattaro. "Di fronte alla grande preoccupazione espressa dalla popolazione e dagli addetti ai lavori per la temuta chiusura, gia' dal prossimo primo novembre, del dipartimento di week surgery dell'ospedale di Atessa - sottolinea Olivieri - ho ritenuto necessario ascoltare in Commissione il direttore generale della Asl che ci ha rassicurato sul fatto che non ci sara' nessuna chiusura. Pertanto, ci riteniamo soddisfatti del lavoro fin qui portato avanti e che ha garantito la permanenza al San Camillo dell'ambulatorio che permette il ricovero in ospedale fra due e quattro giorni. Il buon risultato ottenuto, pero', non ci fa abbassare la guardia. Continueremo a vigilare affinche' nessun altro provvedimento negativo per la popolazione sia preso dalla direzione generale e ci batteremo affinche' sia riconosciuto il diritto alla salute. Per questo siamo a stretto contatto con il Presidente D'Alfonso che, sensibile alla questione, seguira' con noi, passo dopo passo l'evolversi della situazione".

Apre la Bottega MirAl

Oggi pomeriggio, a partire dalle ore 17, si terrà l'inaugurazione della Bottega MirAl, legata all'omonima associazione di promozione sociale.

Appuntamento in V. Andreoli 150/d. La Bottega offrirà un po' di tutto: prodotti tipici locali, gastronomia, artigianato e dintorni.

In prima fila, come sempre, Miriam Casturà e il consigliere comunale Alex Caporale, che già da alcuni mesi hanno dato vita all'associazione MirAl che offre servizi al Cittadino e alle Aziende, non mancando anche di prendere, talvolta, posizione su questioni politiche importanti.

mercoledì 29 ottobre 2014

Società Nazionale Salvamento, riaperte le iscrizioni per il corso da bagnini

Sono state aperte nuovamente le iscrizioni per il corso da bagnini presso la sezione di Chieti della Sns - Società Nazionale Salvamento. I corsi sono per tutte le acque, e il brevetto è riconosciuto per crediti scolastici e punteggi per concorsi militari. Le lezioni saranno tenute dall'istruttore Antonio Moccia della Sns - Sezione Chieti. Per informazioni: snschieti@katamail.com.

martedì 28 ottobre 2014

Stalking: minacce di morte e botte alla moglie, arrestato

4 anni di maltrattamenti, continue vessazioni fisiche e psicologiche, ingiurie, minacce di morte nei confronti della moglie. Ieri un uomo di 52 anni del Frentano e' stato arrestato dai carabinieri su disposizione del gip del tribunale di Lanciano Massimo Canosa, su richiesta del pm Rosaria Vecchi.

LE INDAGINI - Le indagini dei militari dell'Arma e della Procura sono scattate dopo la denuncia presentata dalla vittima dei maltrattamenti, la moglie della uomo, che ha trovato il coraggio dopo 4 anni di chiedere aiuto ai carabinieri.

L'AVEVA PICCHIATA PIU' VOLTE - L'uomo l'aveva picchiata in piu' di un'occasione, arrivando a procurarle un trauma cranico e facciale, come confermato anche dai numerosi referti medici prodotti dalla donna. Secondo gli inquirenti l'arrestato, che era stato denunciato in passato per guida in stato di ebbrezza, ha maltrattato la moglie con molta probabilita' sotto l'effetto di alcolici, "evidenziando una pericolosita' costante tale da non poter essere fronteggiata con il semplice allontanamento dalla casa familiare", si legge in una nota dei carabinieri di Lanciano. Il 52enne, che dovra' ora rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia, e' stato trasferito nel carcere di Lanciano.